Logo principale
Se la creatività sfugge e i riflessi sono lenti, ascolta musica. Il suono arriva dove il pensiero non può. (TAO)
Torna alla pagina iniziale Aggiungi ai Preferiti Area Riservata Contatto
::: Testo | A- | A+ | A0 :::
   Pagina iniziale // Tempo libero // La storia di Otto Synch
::: Cambia visualizzazione ::: who am i? :::   

La storia di Otto Synch

La vera storia di Otto Synch, uno fra i più brillanti \'security expert\' della storia

Il 2 dicembre del 1992 il venticinquenne Otto Sync, nome ovviamente fittizio, viene arrestato ed accusato di uso non autorizzato del network informatico Datapak. Le intrusioni avvengono nel novembre del 1992 a spese della Televerket, al tempo compagnia telefonica svedese di monopolio. La persona che ha tracciato l'hacker e ne ha ordinato l'arresto e' Pege "White Knight" Gustafsson, allora zelante trentottenne, vecchio "security expert" il quale aspirava ad una brillante carriera.

Ho incontrato Otto per caso, in Rete, dopo molti anni: vediamo di capire come un francese che ora vive in un paese asiatico abbia finito per essere arrestato in Svezia...

1 - Da Lione a Flen

Nazionalità francese, hacker, esperto in reti di trasmissioni dati, sistemi UNIX e VMS: dal dicembre del 1991 al febbraio del 1993 Otto serve il suo Paese, svolgendo servizi "non bellici" nell'esercito francese.

E' arruolato nel "Volontaire Service National en Enterprises" come ingegnere PLC (computerized process controllers) in un'azienda francese di telecomunicazioni a Flen, Svezia. Dopo aver superato rigorosi test militari, con l'aiuto di un master in ingegneria e delle sue ampie conoscenze in matematica applicata e computer science, gli viene offerta l'opportunita' di svolgere il servizio civile nella filiale svedese dell'azienda francese.

Essere un solitario francese nella cittadina di Flen non è il massimo... Otto narra di una città piena di rifugiati politici, con un'idea locale della fratellenza tra i popoli non eccessivamente aperta, dove i giovani di Flen tengono solo a se stessi e lo vedono come uno dei tanti immigrati, quando gli immigrati in questione non sono francesi bensì Iracheni, Curdi, Somali e così via. Come se non bastasse, Otto non è abituato alla vita delle piccole cittadine: "Partii direttamente da Lione, immagina la mia sorpresa quando mi ritrovai tutto solo, in quel buco di città, nel dicembre del 1991.. ho sempre e solo vissuto in grandi città e mi ritrovo in un posto senza bar, pub o negozi di computer..."

Il risultato è semplice: Otto passa la maggior parte del suo tempo da solo, nel suo appartamento o nell'ufficio dell'azienda. Sorridendo, mi spiega che "Flen era così noiosa che, alla fine, vivevo praticamente nel mio ufficio attaccato al computer: cos'altro potevo fare in quel posto dimenticato da dio, se non hacking?"

Per le ragioni sopra esposte, dunque, Otto utilizza la maggior parte del suo tempo per il suo hobby preferito: l'hacking. Quando arrivò in Svezia era già altamente skillato e - man mano che il tempo passava - le sue capacità crebbero esponenzialmente. Diviene un abituè della BBS hacker più famosa del paese, Synchron City, esplora ogni sistema raggiungibile, dalla rete telefonica pubblica della Televerket all'AT&T, Internet, e così via.. Nessuno di questi, però, era veramente eccitante per un giovane hacker con tanta voglia di correre per le Reti: la rete telefonica era semplice da "maneggiare" ed Internet era bene o male frequentata da persone "normali", quali ricercatori o studenti. I veri hacker, in quegli anni, giravano per BBS sulle reti X.25, ed Otto voleva mantenere i contatti con i propri amici, appartenenti a diversi paesi, con i quali aveva a che fare ogni notte prima di trasferirsi in Svezia.

La necessità era allora quella di avere accesso al pià grande Conference System dell'epoca, la "mecca" degli hacker, QSD, e QSD era accessibile solo dalla rete internazionale X.25. Nel tentare di accedere a questa chatline, Otto commise il suo errore più fatale: esplorare il Televerket Datapak Network.

Articolo visitato 2200 volte e votato 20 volte (media: 3.8000 su 5)

Voto:
Un commento:
(facoltativo)
::: Pagina iniziale ::: Torna all'inizio della pagina ::: Stampa la pagina ::: 
Valid HTML 4.01 Transitional Valid CSS!